Nel ’94 Lula da Silva non se lo calcolava nessuno (cit.)

Oggi invece ha sconfitto anche l'Obama modello mondiale del cambiamento. 

Rio ospiterà le olimpiadi del 2016, due anni dopo i mondiali di calcio organizzati sempre dal Brasile. 

Un risultato che dimostra la costante crescita del paese sudamericano, una delle economie con il più alto tasso di crescita del mondo, un balzo che il presidente Lula è riuscito a creare in questi anni. 

Rispondi