Ancora con ‘sti reading?

Un tempo ormai lontano accadeva che sotto Natale Sir Squonk faceva uscire il Post Sotto l’Albero (PSlA), una raccolta di post a tema natalizio di vari blogger. Qualche anno dopo Marco si mise a organizzare reading, e quindi accadeva di ritrovarsi in giro a leggere cose scritte, come le Schegge di Liberazione. E quindi eccoci… Continua a leggere Ancora con ‘sti reading?

Condividi:

¿De qué planeta viniste?

Ahí la tiene Maradona, lo marcan dos, pisa la pelota Maradona, arranca por la derecha el genio del fútbol mundial, deja al tercero y va a tocar para Burruchaga… ¡Siempre Maradona! ¡Genio! ¡Genio! ¡Genio! Ta-ta-ta-ta-ta-ta-ta-ta… Gooooool… Gooooool… ¡Quiero llorar! ¡Dios Santo, viva el fútbol! ¡Golaaazooo! ¡Diegoooool! ¡Maradona! Es para llorar, perdónenme… Maradona, en una corrida… Continua a leggere ¿De qué planeta viniste?

Condividi:
Pubblicato
Etichettato come sport Taggato

Alta Fedeltà

Top 5 di cose che farò appena tutto questo sarà passato e torneremo alla normalità (quale sarà questa normalità non lo so, lo scopriremo): 5. Andare al bar a fare colazione4. Fare lunghissime passeggiate e perdermi in giro3. Andare a un concerto2. Prendere un treno e andare in un’altra città1. Abbracciare e baciare le persone… Continua a leggere Alta Fedeltà

Condividi:

2020

You know what kind of plan never fails? No plan. No plan at all. You know why? Because life cannot be planned. Parasite, Boong Joon-ho Più o meno sono arrivato fin qua senza un piano preciso, il mio piano per il futuro è di continuare così. Con tanti buoni propositi da non soddisfare, e molte… Continua a leggere 2020

Condividi:

Boca de mi vida

Boca, boca de mi vida, vos sos la alegría de mi corazónsaben todo lo que sientote llevo acá dentro de mi corazón Coro dei tifosi del Boca Juniors Dietro casa c’è questo cortile dove da quando c’è bel tempo ci sono sempre dei ragazzini a giocare a pallone. Il cortile è sterrato, con degli alberi ai margini. Qualcuno… Continua a leggere Boca de mi vida

Condividi:

Tacconi Otello

Da quando lavoro a Roma, cioè due mesi e mezzo, ogni mattina quando vado a lavoro e ogni pomeriggio quando torno a casa, passo davanti a un torracchione alto, con delle belle aiuole intorno, un’inferriata alta, e un grande parcheggio. E ogni mattina e ogni pomeriggio mi viene sempre da pensare a Tacconi Otello. “Quassù… Continua a leggere Tacconi Otello

Condividi:

La scatola

La scatola dei ricordi è quella scatola che di norma sta chiusa in qualche posto lontano, in un ripiano nascosto, dentro un armadio chiuso, ma che spunta fuori quando pulisci, quando decidi di riordinare, quando traslochi. Dentro ci sono in media, non una, non due, ma diciamo almeno tre vite passate. E spuntano fuori degli… Continua a leggere La scatola

Condividi:

Paperboy

Oggi sono entrato in edicola. Era parecchio tempo che non lo facevo. Ho comprato un quotidiano di carta, anche questa cosa era parecchio tempo che non la facevo, sicuramente mesi, forse anni. E lì, mentre prendevo la mia copia sottobraccio mi sono ricordato di un tempo tanti anni fa in cui per me il sabato… Continua a leggere Paperboy

Condividi:

Tre cose veloci

[una rubrica estemporanea di segnalazioni varie per allietare la colazione della domenica] Una cosa da leggere: la fantascienza nella Bulgaria socialista Tra gli anni ’70 e ’80 la Bulgaria è stata la “Silicon Valley dell’Est”. Insieme alle promesse di un futuro socialista guidato dall’automazione si affacciavano già le ansie e i dubbi di un mondo… Continua a leggere Tre cose veloci

Condividi: