Anno nuovo…

L'anno nuovo è iniziato, francamente non so proprio cosa aspettarmi dalla mia vita, talmente tante cose sono successe in questi ultimi due anni in particolare.
Lo vivrò giorno per giorno, come sempre ho fatto, superando gli ostacoli e tenendo le cose belle.
La notte dell'ultimo dell'anno, tornando a casa, mi sono fermato a guardare il cielo, che era bello come poche sere, con una luna molto luminosa, ma allo stesso tempo con una grande visibilità di stelle, sotto quel manto, mi sono sentito protetto e tranquillo, con la forza di tante persone che vicine o lontane, sento essere una parte di me
Quelle sorelle e quei fratelli che avevo lasciato poche ore prima, quei fratelli e quelle sorelle che in quel momento stavano festeggiando la mezzanotte sotto lo stesso cielo ma da un altra parte di mondo, quelle sorelle e quei fratelli che ho sentito solo con la voce, con una mail o un sms, ma che comunque sono accanto a me….

Insomma, ero lì sotto al cielo, intorno campi, e mi è venuto da pensare: "cazzo quest'anno gli spacco il culo al mondo", adesso vediamo che si riesce a fare.

Condividi:

Eccomi..

Passate le feste e smaltite i pranzi e le cene di questi ultimi giorni, anche telecom italia ha deciso che era il momento di riparare il guasto che in questi giorni di feste ha isolato mezzo comune dalla rete. 
Giorni tranquilli, al cazzeggio più totale quelli che sono appena passati…
Intanto devo ancora decidere cosa fare per capodanno… vedremo…

Condividi:

First Real Life

Settimana passata all'inesgna della real life, tra riunioni e splendide serate con gli amici.
Ogni tanto mi sono affacciato qua, giusto per vedere che si diceva nella blogopalla e per farmi sentire su twitter, ho visto la posizione del mio blog crollare nella Classifica (evito di aprire una discussione sulle metriche…) e non me ne frega nulla, tanto questo luogo non vuole essere niente di commerciale o di business, ma solo un luogo dove raccontare un po' di me.

Condividi:

Tanto per dire

Giorni strani questi, tra partiti che nascono come funghi da un giorno all'altro senza che nessuno sapesse niente, televisioni statali praticamente controllate dalla concorrenza, la rete è sempre più dipinta come luogo di sesso, violenza e fenomeni da baraccone.
In più ci mettete anche quella cosa del risarcimento chiesto dai Savoia all'Italia…

Questo scenario così degradato dell'Italia (altro che rom e immigrati queste sono le mancanze di sicurezza dell'Italia) non ha fatto altro che acutizzare la mia patologia, cioè per dire: il raffreddore è aumentato… per dire… 

Condividi:

Il cielo è sempre più blu…

Stasera, causa una serata di voglia di cazzeggio casalinga mi è capitato dopo tanto tempo di guardare la tv.
Mi sono visto la seconda puntata della fiction su Rino Gaetano (di cui non voglio nemmeno qui scrivere della sua genialità) interpretato da un veramente bravo Claudio Santamaria, mentre la Chiatti è veramente bella, però secondo me non sa proprio recitare, sembra reciti sempre ad un posto al sole, in generale questa tutto lo sceneggiato mi è sembrato abbastanza mediocre e se non fosse stato per la grandezza del vero Rino Gaetano e sopratutto per la mancanza in palinsesto di qualcosa di meglio avrei sicuramente cambiato canale.
E poi la scena dell'incubo di Rino/Santamaria che rotola sulle pendici dello Stromboli è veramente ridicola, come un po' tanto lo è tutta la "fiction" italiana…

Condividi:

Un breve saluto

Periodo veramente pieno, finalmente sto ultimando anche il trasloco fisico, proprio per questo non riesco a seguirmi niente, sia di conversazioni online visto che ancora per un bel po' di tempo sono senza adsl, e al massimo dovrò attaccarmi a qualche rete wifi, riuscendo solo però a sbirciare, perchè il tempo è quello che è… tiranno. 

Mi sto ascoltando sempre di più l'ultimo cd dei Radiohead e sono sempre più contento di averglia dato 5£ per l'album, e sto meditando di prendermi anche il cofanetto… ritengo i Radiohead, la miglior band al mondo negli ultimi 10 anni, come qualità della musica e come idee… 

Spero di riuscire a scrivere più spesso, naturalmente su twitter potrete trovarmi più spesso… 

Condividi:

E tu che metro usi?

Ecco, a me delle metriche usate per le cassifiche di blo non me ne importa proprio niente, ma niente niente…
Poi parliamo dell'autoreferenzialità dei blog…
Guardare la classifica di BlogBabel è una masturbazione mentale… Per quel che mi riguarda l'autorevolezza di un blogger non si misura con calcoli ed algoritmi matematici, per me Beppe Grillo nonostante la sua posizione è tutt'altro che autorevole…

Detto questo devo ammettere che più o meno tutti i giorni controllo la mia posizione, giusto perchè è un piacere personale vedere che si è salito qualche posizione, anche se qua ancora si è oltre la millesima posizione… 

Condividi:

Casa mia è il mondo intero… e oltre…

Giusto due riflessioni, partendo da qua, dove kAy lancia realmente un segnale di qualcosa che sta mutando all'interno della rete, ma di quella parte che è abitata. Il web 2.0 è ormai scoppiato, in tutta la sua potenza, ogni giorno si parla di qualche nuovo servizio "rivoluzionario", ormai gli account non si contano più, uno tira l'altro come le ciliege…

Benissimo, è una cosa splendida, un nuovo modo di relazionarsi, di informarsi, di lavorare, di conversare… però c'è da ricordarsi che esiste anche il vecchio modo, e che forse è anche molto più bello, sicuramente molto più complesso da gestire, fatto da legami forti. Anche se i due mondi si possono, e si debbono, incrociare, sovrapporre, altrimenti a cosa servono i BarCamp, le BlogCena e tutte le altre cose organizzate per consolidare quei legami deboli che si creano sulla rete, mica solo per fare gli sboroni su quanti accessi abbiamo o a far vedere l'ultimo aggeggio tecnologico? 

Da non dimenticare però, che tutto questo almeno per me, poi si immerge in quella che è la vita "reale", fatta da persona che se gli parli di Macchianera pensano a Topolino e che pensano che blog sia uguale a Beppe Grillo, da incazzature e da momenti belli, da birre tra amici e fratelli e da quella voglia di non stare a guardare.

Perchè questo blog, ed i mille account che ho, alla fine compongono una parte della mia personalità, la rendono pubblica, trovabile e consultabile a tutti, svelano un mondo di me, e così penso sia per chiunque altro si senta un cittadino del web.

Dice bene Sergio Maistrello  quando vede il limite dell'azione di Grillo sul web nel suo vedere la rete come strumento solo suo personale, quel rinchiudersi all'interno del proprio blog, quando invece in pubblico ne decanta tanto le virtù liberatorie, lo avete mai sentito incitare ad aprire un blog? Io no… sia mai che poi i suoi attenti spettatori, occasionali frequentatori del suo sito riescano a farsi un'idea più precisa poi di cosa sia questa fantomatica rete… no, meglio tenerli nel recinto dorato del suo sito, e dargli in pasto solo contenuti selezionati, senza insegnargli e fargli vedere che c'è un luogo immenso e completamente da vivere, esplorarlo e prenderci dimora…

Condividi:

Divagazioni

Giusto per riassumere un po' l'ultimo periodo, un bel post a punti:

  • I menù dei router 3com sono i più incasinati che abbia mai trovato, ieri per riuscire a configurarlo uno c'ho perso due ore…
  • E' a pagina 616 di 1400 e passa del libro di Storia delle relazioni internazionali, esame che ho il 27 di questo mese…
  • Ho deciso, devo prendermi il prima possibile un nabaztag!
  • Devo anche comprarmi il nuovo cd dei Marlene Kuntz: Uno
  • E' sempre più vicino il momento del trasloco
  • Ci sono persone che vorrei vedere molto più spess, per passare del tempo insieme anche solo per parlare…
  • Altre che vorrei conoscere di persona…
  • Altre ancora che vorrei vedere più spesso e conoscere meglio
  • Un vicepresidente del senato non può fare simili dichiarazioni, ma ormai è inutile continuare a dirlo… dobbiamo pretendere le dimissioni!
  • Voglio vedere di riuscire ad organizzare una blogcena toscana, visto che ultimamente sto vedendo che i blogger toscani sono tanti ed interessanti… chi mi vuol dare una mano? ( ciocci [chiocciolina] gmail [punto] com )

Ho scritto questo post di getto, dovendo anche correggermi perchè a forza di usare Twitter, diverse volte ho scritto discorsi partendo in terza persona… questo è indicativo del fatto che devo scrivere di più su questo blog, provando a perderci del tempo anche quando il tempo non è molto, perchè twitter è splendido uno strumento ed un mezzo ottimo per conoscere persone, ma non esplicativo al massimo della personalità di chi scrive, come invece è un blog.

Condividi: